Sabbione – tutto quello che volete sapere su Sabbione ma non trovate nel libro

Sarai mentre che tu verrai ne l'orribil sabbione. Però riguarda ben; sì vederai cose che torrien fede al mio sermone

Muro del suono

Questo articolo avrebbe dovuto celebrare l’abbattimento del muro del suono (metaforico) nella richiesta d’elemosina (campagna di crowdfunding, se vogliamo fare i fighi) per la pubblicazione del mio libro.

Poi però mi sono accorto che la velocità del suono non è 1000, come credevo nella mia bestiale ignoranza, ma un po’ di più: 1191,60 a 0 gradi e 1237,68 a 20 gradi, inoltre c’è da considerare l’elemento (aria, acqua, eccetera) e insomma, poi diventava un casino e allora niente, ho lasciato perdere questa cazzata del muro del suono metaforico (che comunque non è stato superato dalla campagna, che è sotto i 1.100 euro).

Totale, non sapevo più cosa scrivere.

Poi mi è venuto in mente che questa settimana avrò pochissimo tempo da dedicare alla richiesta di elemosina per Più segreti degli angeli sono i suicidi, ma voglio comunque scrivere da qualche parte che:

dieci giorni fa pensavo che le stupidaggini che ho scritto non piacessero (quasi) a nessuno, poi mi sono svegliato l’altra mattina e ho scoperto che a qualcuno possono piacere.

Questa è comunque una soddisfazione, anche se non dovessi raccogliere i soldi necessari alla pubblicazione del libro.

Il libro ha ricevuto un attestato di stima da parte di Giulio Mozzi, il quale è l’unica persona, insieme a Roby, che ha creduto in Sabbione fin dagli albori della sua fondazione. La cosa mi ha fatto un gran piacere (DOMANDA: quest’ultima affermazione è pleonastica, vero?).

Ciò che ha scritto Giulio Mozzi è QUI (SUNTO del sunto del sunto di ciò che ha scritto Giulio: tempo fa il libro sarebbe piaciuto a tanti e qualcuno sarebbe stato disposto a pubblicarlo, oggi non lo caga NESSUNO e quindi tocca mettersi lì a chiedere l’elemosina).

Un altro attestato di stima è arrivato da Matteo Bussola. (DIVAGAZIONE: Se vuoi scrivere “attestato di stima” ma l’espressione “attestato di stima” ti fa cagare, come si può scrivere? Non mi viene in mente).

Il fatto che Matteo sia disegnatore, fumettista e scrittore mi ha fatto gioire, perché mi ha ricordato di quando ero piccolo e testavo per la prima volta la mia immaginazione proprio disegnando fumetti e scrivendone le “sceneggiature” e i dialoghi: avrò avuto sei o sette anni e disegnavo così male che nessuno, dai miei genitori ai loro amici, poteva capire cosa cavolo avessi disegnato. Ciononostante il fumetto è stato il primo modo di esprimere le stupidaggini che avevo in mente.

Ho fantasticato tante volte sul fatto che Sabbione potesse essere un libro, un romanzo, una raccolta di racconti, una serie televisiva; ma più spesso l’ho immaginato come una serie di albi a fumetti, tipo Tex, Nathan Never o quelli lì – oppure una cosa tipo l’Eternauta, che mi piaceva un casino (mi piace ancora). Il problema è che io davvero non so disegnare manco l’omino del gioco dell’impiccato, sicché potete immaginarvi il mio tormento.

Vabbè. Volevo scrivere qualcosa, tanto per. Anche se come al solito non so se sto scrivendo per qualcuno.

Il muro del suono metaforico non è stato superato e io, fino a lunedì prossimo, dovrò pensare al Golf Club ventiquattro ore al giorno, quindi dubito che lo supereremo a breve.

In tutti i casi, se volete aiutarmi a superare mach 1 (si dirà così?), potete cliccare sul dipinto di Eraldo Ghietti, le cui illustrazioni (è cosa di oggi, poi scriverò per bene la notizia) impreziosiranno il libro.

E GRAZIE a tutti quelli che hanno già contribuito.

image

Cliccate sul dipinto di Eraldo Ghietti per far superare il muro del suono a Più segreti degli angeli sono i suicidi!

 

Annunci

4 commenti su “Muro del suono

  1. gian marco griffi
    11 aprile 2016
  2. RobySan
    15 aprile 2016

    L’importante è non farsi fermare dal muro del sonno.

  3. RobySan
    15 aprile 2016

    Attestato di stima; facciamo: espressione di stima e di fiducia.

    Conquistàti dall’anteprima. E che dovrei dire io che dell’opera tua ho letto tutto il possibile (solo tu ne hai letto più di me!).

  4. gian marco griffi
    19 aprile 2016

    Il muro del suono è stato superato. Il muro del sonno sembra molto più difficile da superare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 aprile 2016 da in Bozze di racconti o scheletri di racconti.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: